0
0
0
s2sdefault

Nel Salento, principalmente a Nardò, il 20 febbraio è ricordato San Gregorio Armeno. Prima di spiegare il motivo della ricorrenza, è il caso di spendere qualche parola sulla sua figura, cercando di rintracciare le origini del culto tra i neretini.

 

0
0
0
s2sdefault

Se, per caso, si dovesse scrivere un racconto in chiave moderna in grado di privilegiare l’”attualità” di un santo italiano, al fine di constatare quanto sia sentito particolarmente vicino dai fedeli o sia oggetto d’invocazione, la figura di San Valentino solleciterebbe richiami terreni, di puro consumismo, benché protegga un nobile sentimento qual è l’amore.

 

0
0
0
s2sdefault

Per Sant’Apollonia, dialettale Pulonia o Bulonia, originaria di Alessandria d’Egitto, circolano diverse leggende sul suo martirio, ciascuna con una trama differente.

 

0
0
0
s2sdefault

Incolpata di vilipendio alla religione pagana fu sottoposta ad efferate torture, tra cui lo strappo dei seni con grandi tenaglie arroventate; le ferite causate, tuttavia, furono sanate miracolosamente da San Pietro apparsole in visione.

 

0
0
0
s2sdefault

Per avere effettuato il salvataggio di un bambino che stava soffocando per una lisca conficcatasi nella gola, San Biagio ha il patronato su di essa; invece, per essere stato scarnificato con pettini di ferro, i contadini e coloro che per mestiere utilizzano gli stessi arnesi, come cardatori e tessitori, lo hanno assunto come patrono, e pure chi suona strumenti a fiato.

 

0
0
0
s2sdefault

Originario dell’Illiria (odierna Albania), si dice che conquistò fama in Oriente per avere esorcizzato il figlio dell’imperatore bizantino Gardiano.

 

Forum Famiglie Puglia