0
0
0
s2sdefault

Una celebrazione solenne ma intima. Familiare, quella che si è svolta ieri sera nella chiesa madre di Alessano per fare memoria del 28° anniversario della morte di don Tonino Bello, Servo di Dio e ormai incamminato verso la venerabilità, porta d’ingresso per la beatificazione.

 

0
0
0
s2sdefault

Il 2 aprile si celebra la memoria di uno dei santi più amati e, stando ad una ben consolidata tradizione agiografica, anche più temuti della storia del Cattolicesimo, Francesco da Paola (1416-1507).

 

0
0
0
s2sdefault

Secondo la tradizione popolare il santo, nato a Paola (1416-1507), paesino della Calabria, dal suo eremo di Paterno, previde la sciagura che si sarebbe abbattuta per mano dei turchi su Otranto nel 1480. La previsione, comunicata al re di Napoli Ferdinando I, non ebbe gli effetti desiderati.   

0
0
0
s2sdefault

Il 25 marzo, giorno dell’Annunciazione, la chiesa cattolica celebra la concezione del Figlio di Dio nel grembo della Vergine per opera dello Spirito Santo, annunciata dall’Arcangelo Gabriele.

0
0
0
s2sdefault

Perché la festa di San Benedetto di Norcia, coincidente con l’equinozio di primavera e simboleggiata dalla rondine (famosissimo il proverbio “per san Benedetto la rondine sotto il tetto”), non cadesse nel periodo di Quaresima, è stata spostata all’11 luglio.

 

0
0
0
s2sdefault

La festa di San Giuseppe è la prima festa della primavera, nonostante l'emergenza sanitaria di quest'anno. Sembra un paradosso perché il santo, per antica tradizione, protegge i vecchi, i poveri e la buona morte.

 

Forum Famiglie Puglia