0
0
0
s2sdefault

Riprendo il filo del discorso iniziato l’1° dicembre scorso, e osservo che dall’ipotetica voce del latino parlato camminus (di origine celtica), proviene il verbo camminare, spostarsi a piedi, azione che consente di vedere ciò che si attraversa o si costeggia senza alcun filtro deformante della realtà.

 

0
0
0
s2sdefault

Ricordare, testimoniare, non volere dimenticare - anche gli orrori, le vergogne e i soprusi - permette agli individui di crescere, confrontarsi, migliorare e, alle collettività, di non essere sopraffatte e di ripensare agli errori per non ripeterli.

 

0
0
0
s2sdefault

Tutto ciò che è appuntito e lascia un marchio, un’impronta sfigurante (a volte, però, può esserlo un ricordo, un gesto, un’offesa), proviene dal termine latino stilus, stile.

 

0
0
0
s2sdefault

Ritorno sul significato di “misura” e di “limite” augurandomi di avere centrato il motivo dell’appello/invito DIVULGATO mercoledì scorso e di avere suscitato la sua giusta accoglienza.

 

0
0
0
s2sdefault

Il termine latino modus nella lingua italiana è talmente e straordinariamente ricco di adattamenti che diventa difficile fare una scelta: si rischia di fare torto ai significati messi da parte altrettanto interessanti.

 

0
0
0
s2sdefault

Correva l’anno 1884, quando l’Italia fu invasa dall’epidemia del colera che aveva colpito soprattutto la città di Napoli, ma non aveva risparmiato nessuna parte d’Italia, invadendo, a macchia di leopardo, l’intera Penisola.

 

 

Scuola Diocesana di formazione teologica

Forum Famiglie Puglia