Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

“Ci manca poter vivere appieno l’Eucaristia, ma non possiamo arrenderci proprio adesso! Preghiamo in comunione fraterna affinché il numero dei contagi possa ridursi al punto di poter riprendere in sicurezza le celebrazioni con il popolo di Dio e la vita pastorale delle nostre comunità”.

 

 

Sono alcune delle raccomandazioni finali con le quali l'arcivescovo Michele Seccia conclude una lettera (ALLEGATA SOTTO) inviata oggi a tutti i sacerdoti per comunicare le disposizioni in vigore da lunedì 4 maggio in materia di celebrazioni delle liturgie funebri. Ma dopo le disposizioni di natura tecnico-logistica – che riprendono le indicazioni del Dpcm del 26 aprile e le indicazioni pratiche diffuse ieri dalla Cei  (LEGGI QUI) per poter compiere in tutta sicurezza un primo passo - il vicario per l'economia mons. Montinaro ha già preso contatti con aziende specializzate per l'acquisto dei termoscanner da consegnare a tutti i parroci - verso la riapertura alle comunità anche delle messe feriali e festive, mons. Seccia non si è lasciata sfuggire l'occasione di rivolgere ai confratelli presbiteri parole di gratitudine e di incoraggiamento.

“Ringrazio con tutto il mio cuore quanti di voi continuano a lavorare instancabilmente per il bene della comunità, ma ribadisco, ancora una volta, la mia richiesta di lasciare le chiese aperte più tempo possibile per permettere a tutti di poter entrare per un momento di preghiera o di adorazione”.

“Perseveriamo con fiducia  - conclude l'arcivescovo nella lettera - nel comportarci con senso di responsabilità nel rispetto delle disposizioni nazionali ed ecclesiali, e continuiamo, per quel che è possibile, ad incontrarci a distanza e a mantenere viva la nostra fede grazie anche alla tecnologia e all’inventiva di tanti di voi”.

Attachments:
Download this file (Disposizioni Fase 2.pdf)Disposizioni Fase 2.pdf[ ]873 kB

 

prossimi eventi

27 Mag

Ore 18,30: recita del santo rosario.Ore 19: don Adolfo Putignano presiede l'eucaristia (messa anche su Telerama ch12 - Rosario e altre celebrazioni solo qui).

28 Mag

Ore 18,30: recita del santo rosario.Ore 19: don  Gianmarco Errico presiede l'eucaristia (messa anche su Telerama ch12 - Rosario e altre celebrazioni solo qui).

29 Mag

Ore 18,30: recita del santo rosario.Ore 19: Padre Francesco Laguna presiede l'eucaristia (messa anche su Telerama ch12 - Rosario e altre celebrazioni solo qui).

30 Mag

Ore 20,30: l'arcivescovo Michele Seccia presiede la concelebrazione eucaristica della Veglia di Pentecoste con la consacrazione del Crisma e la benedizione dell'olio dei catecumeni e dell'olio degli infermi. Diretta su Portalecce e Telerama

 

 

31 Mag

Ore 18,15:  l'arcivescovo conclude il mese di maggio recitando il santo rosario. Ore 19 Santa messa.