0
0
0
s2sdefault

Passo dopo passo, dopo aver raccolto diversi pezzi di un puzzle ricco di dettagli, colori e forme, inizio a intravedere qualcosa dell’immagine che vi è impressa e che rappresenta l’amore.

Il giorno di San Valentino, ricorrenza tanto amata dagli innamorati, in cui dichiarare i propri sentimenti in modo più tenero e romantico del solito, sembra agganciarsi alla Natalità in cui festeggiare un esempio di amore tenero che si fa presente, ma nella quotidianità. Quanto sono importanti l’amore vissuto tutti i giorni e quello che è un inno all’innamoramento.

L’uomo è fatto per innamorarsi ed amare, ne ha un bisogno profondissimo che attraversa il corpo, la mente e vive nell’anima, di appassionarsi, rimanere incantato, contemplare e ammirare, desiderare e raggiungere una meta, vivere le sue emozioni, decidere e, come essere libero, spiccare il volo.

Mi piace da tempo immaginare che il giorno di San Valentino sia un inno all’innamoramento da cui nessuno si debba sentire escluso, neanche chi in questo momento non ha una relazione sentimentale. Dovremmo festeggiare San Valentino perché siamo innamorati della nostra vita, così com’è… bella, capricciosa, complicata, a volte tenera, altre frustrante, frizzante e piena di energia, oppure triste e sofferente, con i suoi sbalzi d’umore ed i suoi ritardi, perché a volte si fa aspettare! Ma quanto è bella…devi saper scorgere dietro i suoi occhi il senso del suo essere, il dono che è per te!

San Valentino è la festa dei cuori feriti, ma che hanno voglia di innamorarsi ancora, di vivere quella gioia che viene dall’incontro, fatta di attesa e sospiri, che vivono imparando ad accogliere dalla vita ciò che dona e a dargli valore, ad ammirarla per quello che è… una meraviglia.

Di coloro che hanno imparato a sentirsi completi anche da soli, realizzati, che non si sentono il pezzo mancante di qualcun altro, che hanno compreso questa verità importante: siamo esseri completi, capaci di rivolgere amore, cure e attenzioni a noi stessi e contemporaneamente capaci di dare amore in modo incredibilmente esponenziale e gratuito agli altri.

Di coloro che vedono sul volto della persona desiderata un mondo tutto da scoprire, indipendentemente che la conoscano da poco o da molti anni, perché la vita ti cambia e valorizza alcune parti inespresse di te che solo in una relazione matura si esprimono e sublimano, nel bene e nella fragilità reciproca.

San Valentino è la festa di coloro che sanno vedere oltre le fragilità delle cose e delle persone e ne vedono un panorama attraente tutto da contemplare ed esplorare.

Allora, auguri a tutti gli innamorati!!!

 

Chiesa di Lecce per il Coronavirus