Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

A San Pietro Vernotico è iniziata la terza rassegna di teatro amatoriale "Domenico Modugno" organizzata dalla Parrocchia San Giovanni Bosco con il patrocinio del comune.

Il primo appuntamento si è svolto domenica scorsa con la Compagnia Teatrale “Le piccole stelle" di Monteroni di Lecce con “Luna nova”, 3 atti di M. F. Mariano e con la regia di R. Visconti.

Le prossime serate in programma come segue.

Domenica 19 gennaio con la compagnia teatrale "Lu ntartieni" di Cellino San Marco che metterà in scena “Come si rapina una banca”, 3 atti di Samy Fayad e con la regia R. Francone;

Domenica 29 febbraio con la compagnia teatrale "Ma che bella compagnia” di Campi Salentina che andrà in scena con “Mintimune d'accordo e attimune”, di G. Di Maio e con la regia di V. Jacoviello;

Domenica 15 marzo la compagnia teatrale "Campusgiovani - Teatrolab" di Novoli con “Cocco di mamma”, 2 atti di W. Fiorentino e con la regia di R. Toscano;

Domenica 29 marzo con la compagnia teatrale "La sita" di Torchiarolo che presenterà “Agenzia Sparapane”, 2 atti unici riveduti e corretti dalla compagnia “La Sita” e la regia di gruppo;

Domenica 18 aprile la compagnia teatrale "Quelli del cactus" di Napoli proporrà “La Fortuna con la F maiuscola”, 3 atti di E. De Filippo e A. Curcio e con la regia di M. Vitale.

Infine sarà il turno della compagnia teatrale "I teatranti dell’Ass. Cult. D. Modugno" di San Pietro Vernotico che andrà in scena con “www.tempimoderni.it ovvero Lu quatru te lu benettanima", 3 atti di M. Teni e con la regia di gruppo.

Per informazioni si può contattare Lorenzo Cuomo al 3491998035.

 

 

Chiesa di Lecce per il Coronavirus