0
0
0
s2sdefault

 

Tre i servizi del magazine settimanale di Portalecce Tv diretto da Manuela Marzo
- L’ultimo saluto a don Franco Lupo: il prete del sorriso. L’affetto e la preghiera del clero leccese. (di Federico Andriani)
- La fòcara di Novoli in tempi di pandemia. A distanza ma sempre uniti intorno al fuoco: immagini per la memoria. 
- Solidarietà con le stellette. La Scuola di Cavalleria di Lecce: doni alla mensa di Santa Rosa. (di Francesco Capoccia)

0
0
0
s2sdefault

 

Il novello diacono, Don Antonio De Nanni, commenta il Vangelo di domenica 17 gennaio 2021, II del tempo ordinario.

0
0
0
s2sdefault

 

Il novello sacerdote, Don Alessio Seconi, commenta il Vangelo di domenica 10 gennaio 2021, Battesimo del Signore.

0
0
0
s2sdefault

 

Tre i servizi del magazine settimanale di Portalecce Tv diretto da Manuela Marzo

- “Da sempre Dio ti ha amato e ti ha pensato così”. Antonio De Nanni diacono per la Chiesa di Lecce. (di Emanuele Tramacere)
- Don Alessio Seconi. Un nuovo sacerdote per la Chiesa di Lecce. (di Federico Andriani)
- La Gazzetta del Mezzogiorno riparte dal nuovo editore. Vito Ladisa in visita all’arcivescovo Seccia. (di Giovanni Colonna)

0
0
0
s2sdefault

Dal Vangelo secondo Matteo (2,1-12)

Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele”».Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo».Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.

******************************************************************************

Il commento è stato curato da don Luca Curlante e dal Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile, Vocazionale, Scolastica, Sport e Oratori e Pastorale Universitaria

don Luca è un giovane sacerdote della nostra diocesi. è vicerettore del seminario minore.

0
0
0
s2sdefault

Don Alessandro D'Elia commenta il Vangelo di mercoledì 6 gennaio 2021, Epifania del Signore.

0
0
0
s2sdefault

 

Don Alessandro D'Elia commenta il Vangelo di domenica 3 gennaio 2021, II domenica dopo Natale.

0
0
0
s2sdefault

 

Don Alessandro D'Elia commenta il Vangelo di venerdì 01 gennaio 2021, Solennità di Maria SS. Madre di Dio.

0
0
0
s2sdefault

 

Don Alessandro D'Elia commenta il Vangelo di domenica 27 dicembre 2020, festa della Santa Famiglia.

 

Forum Famiglie Puglia