0
0
0
s2sdefault

 L’ex convento degli Agostiniani ospita dal 16 marzo al 6 maggio “Van Gogh - The Immersive Experience”, la mostra multimediale e multisensoriale, che approda a Lecce, dopo i successi internazionali.

Si inaugura il 16 marzo a Lecce, dopo i successi in Europa e in Italia, l’innovativa, straordinaria mostra Van Gogh - The Immersive Experience, un appuntamento che conferma la città barocca nel circuito delle grandi mostre.

Ad ospitarla lo storico convento degli Agostiniani, al suo primo grande evento artistico. Le gigantografie dei celebri capolavori del geniale artista olandese, dallo stile inconfondibile,  messe in serie e proiettate su enormi schermi per risultare il più realistiche possibile, prenderanno vita, animando pareti, colonne, soffitti, pavimento ed avvolgendo lo spettatore in un’esperienza multimediale, multisensoriale, multiculturale unica.

Visitare o meglio partecipare alla mostra vuol dire immergersi, per un percorso video e sonoro che dura oltre un’ora, nell’anima vibrante di Van Gogh, nei suoi sogni, nella sua forza e volontà “benigne”, proprie di una personalità “salvifica”, benché dolente e consapevole del male di vivere, come suggerisce il critico e storico dell’arte Flavio Caroli, spiegando così la suggestione delle opere del grande pittore.

Significa muoversi all’interno dei suoi straordinari quadri, percorrere – come afferma Vittorio Sgarbi - il racconto di una vita fuori dal tempo; significa “naufragare” nelle pennellate corpose, definite, vorticosamente estese, dall’acceso cromatismo, giocato spesso sui toni del blu e del giallo cromo, con una carica espressiva che comunica l’emozione dell’inquieto artista di fronte al mondo e l’energia di una tensione vitale straordinaria.

Lo spettatore infatti viene come preso per mano in una full immersion in cui può ammirare i dipinti a tre dimensioni da diversi punti di vista, in piedi o sdraiati a terra, cogliendo i particolari cromatici e i dettagli formali e materici, in un incanto di suoni e luci. che vibra di una sinfonia di inebrianti sfumature emozionali.

Si può “sentire” la bellezza dei “Girasoli” con il loro giallo “impazzito di luce” (Montale), ammirare le “Notti stellate”, con il loro “fiammeggiar” di stelle che delineano il paesaggio o si specchiano nell’acqua, mentre il mondo sembra “brillare di scintille in giro” , come nei versi di  Leopardi.

Si può sentire il vento che agita il “Campo di grano con volo di corvi”, dipinto ansiogeno eppure attrattivo, percepire il profumo degli straordinari Iris; entrare nella “Camera di Arles” e negli interni dal particolare fascino impressionista, “comunicare da vicino” con lo stesso autore negli Autoritratti.

Merito di questa magia il sistema di proiezioni 3D mapping. e i Visori VR, ad altissima risoluzione, in esclusiva assoluta.

La mostra, che è prodotta e distribuita a livello internazionale da Exhibition Hub e da Next Exhibition e per la città di Lecce in collaborazione con MusicOne Italia e Quarta Agency, entusiasmerà i visitatori con questa moderna originale tecnologia, capace di attrarre un vasto ed eterogeneo pubblico, dagli appassionati d’arte ai più giovani.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 6 maggio, tutti i giorni, orario continuato, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20 e sabato e domenica alle 9 alle 22.

 

È possibile acquistare i biglietti, al costo di 12 euro + dp, nei punti vendita autorizzati, sui circuiti online TicketOne, Go2, CiaoTicket e botteghino.

Per info : https://www.ciaotickets.com/evento/van-gogh-immersive-experience

 

Scuola Diocesana di formazione teologica