0
0
0
s2sdefault

All’indomani della solenne concelebrazione eucaristica nel 38° anniversario della morte del Servo di Dio don Ugo De Blasi in occasione della quale è stata presentata a conclusione dei lavori del Tribunale diocesano la Positio da depositare alla Congregazione per le Cause dei Santi, l’arcivescovo Michele Seccia ha inviato una lettera alla comunità diocesana.

“La concelebrazione eucaristica - scrive Seccia (la lettera è qui allegata integralmente) - in memoria di don Ugo mi ha permesso di constatare come e quanto la memoria di questo sacerdote sia ancora molto viva tra il clero e anche tra i fedeli laici che sono accorsi numerosi”.

Hanno concelebrato con lui, oltre ad altri sacerdoti diocesani, il vescovo di Nardò-Gallipoli, Fernando Filograna, il postulatore il frate minore Padre Gianni Califano e il vice postulatore mons. Pierino Liquori.

“Perché tutto questo diventi patrimonio spirituale - ha concluso nel messaggio l’arcivescovo - per la nostra Chiesa diocesana e, in particolare, per la nostra spiritualità presbiterale, esige un costante e rinnovato impegno da parte nostra, cari presbiteri, sia nella divulgazione degli scritti di don Ugo, sia nella formazione di gruppi o cenacoli di preghiera per accompagnare e sostenere l’iter iniziato nella nostra comunità”.

lettera don ugo

 

Chiesa di Lecce per il Coronavirus