Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

I veicoli adibiti al trasporto di passeggeri, le carrozze singolarmente tirate da uno o più cavalli, erano guidate dai cucchieri, cocchieri, distinti in vetturini, se privati, carruzzieri, carrozzieri, se effettuavano il servizio pubblico.

Come il mestiere di carrettiere, così quello di cocchiere era considerato tra i più impegnativi: costringeva il

conducente a lavorare sia d’estate sia d’inverno ed il posto di guida, la cosiddetta cassetta, non usufruiva di alcuna copertura, a differenza della parte posteriore della carrozza, dotata di una struttura di cuoio montata a mantice, che riparava i passeggeri dal sole o dalla pioggia.

Per approfondimenti:

  1. Barletta, Ci tene arte tene parte, Grifo, Lecce 2011

 

prossimi eventi

25 Lug
APERTURA CHIESA DI SAN GIACOMO
25.07.19 9:30 am - 11:30 am

A cura dell’Associazione “Italia Nostra”

28 Lug

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it