Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Il Dio narrato e testimoniato da Gesù, non manda alcun castigo e non gode della morte del peccatore. È il Dio della penultima possibilità. In quest'epoca di pandemia leggo molto spesso: Dov'è Dio?

 

 

Questa pandemia non è un castigo di Dio, l'unica onnipotenza esercitata da Dio è quella dell'amore e Lui non è assente in questo momento.

Dio non è assente dall'orizzonte del cosmo e dell'uomo, ciò che manca ai nostri giorni è la possibilità di leggere dentro gli avvenimenti della storia, la pedagogia di Dio. Forse la strana Quaresima è la prima vera Quaresima, che stiamo vivendo.

I fioretti ci sono stati suggeriti e anche se c'è la fretta di tornare alla normalità,non dobbiamo lamentarci ,né perdere questa grande occasione di grazia.

L'impossibilità di vivere una vita comunitaria, secondo le consuete modalità, deve aprirci a strade nuove come prendere sul serio il sacerdozio comune di tutti i battezzati, educarsi alla preghiera in famiglia.

Ricordiamo quel capitolo dell'Esodo dove il Signore disse a Mosè e ad Aronne: "questo mese sarà per voi l'inizio dei mesi, sarà per voi il primo mese dell'anno. Parlate a tutta la comunità e dite, il 10 di questo mese ciascuno si procuri un agnello per famiglia, se la famiglia fosse troppo piccola si unisca al vicino, al più prossimo della casa. Una liturgia familiare, il popolo di Dio  diventa protagonista della storia della salvezza. In questo momento non è utopia pensare ad una vita dopo la vita. Se non ora, quando?

 

prossimi eventi

27 Mag

Ore 18,30: recita del santo rosario.Ore 19: don Adolfo Putignano presiede l'eucaristia (messa anche su Telerama ch12 - Rosario e altre celebrazioni solo qui).

28 Mag

Ore 18,30: recita del santo rosario.Ore 19: don  Gianmarco Errico presiede l'eucaristia (messa anche su Telerama ch12 - Rosario e altre celebrazioni solo qui).

29 Mag

Ore 18,30: recita del santo rosario.Ore 19: Padre Francesco Laguna presiede l'eucaristia (messa anche su Telerama ch12 - Rosario e altre celebrazioni solo qui).

30 Mag

Ore 20,30: l'arcivescovo Michele Seccia presiede la concelebrazione eucaristica della Veglia di Pentecoste con la consacrazione del Crisma e la benedizione dell'olio dei catecumeni e dell'olio degli infermi. Diretta su Portalecce e Telerama

 

 

31 Mag

Ore 18,15:  l'arcivescovo conclude il mese di maggio recitando il santo rosario. Ore 19 Santa messa.