Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

È stata una celebrazione molto sentita dalla comunità locale quella che si è svolta ieri sera a Pisignano, dove l’arcivescovo di Lecce, mons.Michele Seccia, ha ufficialmente presentato alla comunità della parrocchia “Mater Domini” il nuovo amministratore parrocchiale don Mino Arnesano, che resta parroco di Strudà.

Si è concluso così il servizio di don Egidio Buttazzo, che dal 2007 ad oggi ha svolto il suo ministero insieme ai numerosi parrocchiani che oggi hanno partecipato alla celebrazione, non solo per salutarlo ma soprattutto per pregare per il suo nuovo incarico di parroco a San Cesario di Lecce nella parrocchia Sant'Antonio di Padova.

Cari don Mino e don Egidio, ciò che abbiamo chiamato vocazione non è solo l’inizio della nostra storia, ma è ciò che si sviluppa intorno a quel giorno. Esperienza dopo esperienza, chiamata dopo chiamata, missione dopo missione” cosi mons. Seccia si è espresso rivolgendosi ad entrambi i sacerdoti presenti alla celebrazione, per poi rivolgersi all’assemblea presente: “nasce da qui la necessità di chiedere a voi di pregare, perché se durante l’eucarestia viene nominato il papa ed il vescovo, non dovete dimenticare di pregare per il celebrante, che sia questo parroco, amministratore, vicario o un sacerdote che occasionalmente celebra. È l’uomo-ministro dei santi misteri che in quel momento rappresenta la voce di Dio”. Presenti alla celebrazione anche le autorità civili, tra le quali il sindaco di Vernole, Francesco Leo.

Una giornata molto intensa quindi per Pisignano, frazione di Vernole, dove negli ultimi due giorni la cittadinanza si è riunita per la ricorrenza della festa patronale in onore di Maria “Mater Domini”. Nel pomeriggio di mercoledì infatti si è svolta la processione per le vie del paese con il simulacro raffigurante la Beata Vergine Maria, le strade addobbate a festa e le decorazioni fuori dalle case interessate al passaggio della processione, sono la testimonianza di una comunità che negli anni ha maturato una forte devozione, anche grazie all’impegno di don Egidio, che in tutti ha lasciato un affettuoso ricordo del suo operato.

 

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it