0
0
0
s2sdefault

Oggi solennità dell'Annunciazione del Signore, la comunità di Carmiano sarà affidata a Maria Immacolata, Madonna Nostra, patrona del paese.

 

 

 

Quale figlio nel momento del bisogno non è corso subito dalla madre per chiedere aiuto? Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo fatto questa esperienza e ne siamo usciti carichi e consolati, e così così è anche per noi carmianesi, che nei secoli abbiamo sperimentato la custodia materna di Maria sul paese, infatti nelle parole dell'antico Inno con cui i carmianesi si rivolgono a Lei è scritto:

Dhe ci assisti nel duro cimento

tu che il capo al serpente infernale

già fiaccasti col piè verginale

ci difendi, ci aiuti a salir.

Questo popol devoto e fedele

che al passaggio Tuo grato s’inchina

Benedici o Sovrana Regina

Dispensiera di grazie e favor

Dispensiera di grazie e favor

Tutti proni o Maria ai tuoi piè

i tuoi figli confidano in Te.

In questo tempo di sofferenza la comunità di Carmiano vuole ancora una volta porsi sotto il suo manto protettivo, affidando a Lei  ogni paura e lasciandosi abbracciare dalle sue mani amorose.

Oggi, pertanto, i fedeli di Carmiano sono chiamati a vivere un momento di preghiera comunitario attraverso  i mezzi che la tecnologia offre. A mezzogiorno Padre Pompilio Damiano e don Riccardo Calabrese si porteranno presso la cappella Lecciso dove è custodita l'immagine di Maria SS.Immacolata, Madonna Nostra, patrona del paese,  dopo aver pregato il Padre Nostro in comunione con la Chiesa Universale e la preghiera dell'Angelus, con atto solenne, recitando l'atto di affidamento, consacreranno la città a Maria SS. Immacolata, per chiedere a Dio, per mezzo di Maria, la desiderata grazia della guarigione, della salute e della fine dell'epidemia per tutti.

La diretta dell'evento sarà trasmessa sui canali Facebook della parrocchia Sant'Antonio Abate e della confraternita dell'Immacolata.

 

Chiesa di Lecce per il Coronavirus