0
0
0
s2sdefault

Nell'emergenza Covid e con l'inizio delle attività scolastiche, la Chiesa italiana ha dato piena disponibilità, per concedere gli spazi per la scuola. Lo ha annunciato qualche settimana fa il card.Gualtiero Bassetti presidente della Cei.

 

 

Certamente la riapertura delle scuole è motivo di speranza e di gioia, dobbiamo però essere tutti responsabili, professori e studenti.
Dobbiamo fare di tutto, ha detto il cardinale perché la scuola non venga chiusa, in quanto le tecnologie, seppure utili non possono sostituire, negli studenti il rapporto personale con gli insegnanti.
Il sussidio elaborato dalla commissione per l'educazione cattolica, dal titolo : "Educare: infinito presente. La pastorale della Chiesa per la scuola " sottolinea quanto sia importante l'educazione, che non sarà mai un capitolo chiuso, ma necessità di un impegno sempre più grande, per urgenza e novità di esigenze.

Per la Chiesa, il mondo scolastico è una realtà da amare e in cui stare con passione e competenza, contribuendo alla costruzione del progetto educativo.
L'anno inizia con un'incognita grande e trasversale, dopo le tante storie lette sui banchi con o senza ruote, mascherine chirurgiche o non chirurgiche, quarantene obbligatorie e fiduciarie, lunghe o corte, resta davanti a milioni di famiglie un orizzonte infinito.

 

Scuola Diocesana di formazione teologica