Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Con l’inaugurazione dell’Anno Accademico si aprono ufficialmente le attività didattiche e formative dell’ Istituto Superiore di Scienze Religiose Metropolitano “Don Tonino Bello”  di Lecce.

Domani, infatti, 28 novembre alle 17 la cerimonia ufficiale presso l’aula magna dell’Istituto Marcelline. Dopo i saluti dell’arcivescovo Michele Seccia, moderatore dell’istituzione accademica e la relazione sul’anno appena trascorso a cura del direttore mons. Luigi Manca, la prolusione accademica che quest’anno è stata affidata al prof. mons. Guido Mazzotta, ordinario emerito di metafisica e prelato segretario della Pontificia Accademia “San Tommaso D’Aquino” in Roma. Relazione dedicata alla figura di Paolo VI di recente elevato da Papa Francesco agli onori degli altari. Titolo: La pedagogia religiosa tra i giovani di don Montini.

Com’è noto, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Metropolitano “Don Tonino Bello”  di Lecce è un’istituzione universitaria della diocesi di Lecce  al servizio anche delle altre diocesi del Salento (Brindisi-Ostuni, Otranto, Nardò-Gallipoli, Ugento-S. M. di Leuca).  Oltre a fornire competenze specifiche nel campo delle scienze religiose formando i docenti di religione cattolica nelle scuole pubbliche, l’Istituto ha attirato l’attenzione di numerosi laici di diversa età, professione e sensibilità culturale, tutti accomunati dal desiderio di una formazione teologica solida e immediatamente spendibile nel mondo della cultura, della vita ecclesiale e sociale.

Il Direttore dell’Istituto, mons.  Manca, sottolinea l’entusiasmo, accompagnato da grandi sacrifici, che contraddistingue le persone che frequentano l’Istituto leccese; un entusiasmo che diventa contagioso e interpella numerose altre persone che cominciano a chiedersi come e perché Dio, il Vangelo, possano diventare, ancora oggi, oggetto di desiderio così forte e decisivo da indurre dei giovani e degli adulti con tanto di professione e affermazione sociale a investire tempo ed energie per lo studio della Teologia.

L’arcivescovo di Lecce, mons. Michele Seccia, insieme agli altri vescovi della metropolia,  segue e incoraggia l’attività dell’Istituto, compreso anche un consistente sostegno economico.

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Lecce, collegato con la Facoltà Teologica Pugliese rilascia i seguenti titoli accademici: la Laurea triennale in Scienze Religiose  e la Laurea magistrale in Scienze Religiose (con doppio indirizzo: pedagogico-didattico e pastorale). In questo anno accademico conta 170 iscritti e porta avanti numerose iniziative culturali in collaborazione con diversi  dipartimenti dell’Università del Salento e con altre istituzioni accademiche.

 

prossimi eventi

16 Dic

Accoglienza della “Luce di Betlemme” (a cura dell’AGESCI)

18 Dic

A cura della Caritas Diocesana

19 Dic

Dal pranzo a prima di cena

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it