Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

C’è ancora tempo per aderire all’iniziativa del “Pranzo sospeso” promossa dalla Caritas diocesana in occasione della terza Giornata mondiale dei poveri promossa nel 2016 da Papa Francesco.

La Caritas di Lecce ha infatti invitato - grazie ai benefattori che hanno aderito al “pranzo sospeso” - tutti i poveri che abitualmente si recano nelle mense della città ad uno speciale pranzo domenicale presso il ristorante dell’hotel Zenit di via Adriatica. Si prevedono circa 180 ospiti.

Fino a domenica - fa sapere il direttore della Caritas diocesana, don Nicola Macculi - chi vorrà potrà offrire un “pranzo sospeso” versando 12 euro (il costo di un pasto compreso di dolce). Si può chiamare ai numeri 3396803360 e 3456969480, oppure ci si può rivolgere ai referenti delle mense e dei centri ristoro presenti a Lecce: alla Casa della carita, a Santa Rosa, dalle Vincenziane di via Petraglione, al Duomo, al Sacro Cuore e a San Lazzaro.

Il momento di condivisione festosa sarà preceduto dalla messa domenicale. Alle 11, infatti, nella chiesa parrocchiale di Santa Rosa la celebrazione eucaristica per i poveri e con i poveri sarà presieduta da mons. Cristoforo Palmieri, vincenziano e vescovo emerito di Rreshen in Albania (Seccia è assente perché in pellegrinaggio in Terra Santa).

L’ultima iniziativa per celebrare la Giornata è di carattere culturale anche se a sfondo sociale. Venerdì 22 novembre, infatti, presso la redazione leccese del Nuovo Quotidiano di Puglia l’arcivescovo, il sindaco Carlo Salvemini e il direttore del giornale, Claudio Scamardella commenteranno in un forum a tre i dati dell’ultima indagine sulla povertà a Lecce condotta dalla sociologa di riferimento della Caritas diocesana, Serena Quarta.