Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Con il titolo “La famiglia di fronte alla cultura emergente” ha preso avvio il secondo ciclo del corso per operatori della pastorale familiare, organizzato dall’Azione Cattolica diocesana, dall’Ufficio diocesano di pastorale familiare e patrocinato dal Dipartimento di studi umanistici dell’Università del Salento.

L’incontro che si è tenuto a Lecce presso la parrocchia San Filippo Smaldone, ha avuto come tema “Famiglia e famiglie di fronte alla società complessa”, guidato da Marco Piccinno, professore associato di Didattica generale presso l’Università del Salento.

I partecipanti, dopo il saluto di don Giovanni Serio, nuovo direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale familiare, hanno discusso in gruppo sui contenuti di una scheda di lavoro loro fornita e riportando successivamente in assemblea le riflessioni comuni.

Partendo dai contenuti esposti dai vari gruppi, il relatore ha approfondito il tema della serata soffermandosi sui modelli di famiglia del terzo millennio.

L’intervento del professore ha indicato i modelli che si sono susseguiti nel tempo, sottolineando le ragioni per le quali due persone decidono di costruire una famiglia, ragioni che nel tempo si sono modificate. Partendo dagli anni cinquanta, quando le ragioni erano radicate nelle famiglie di origine dei due soggetti, per poi proseguire l’analisi dei cambiamenti negli anni sessanta, quando le stesse si trovano nella libera volontà delle persone di mettersi insieme, fino ad arrivare negli ultimi decenni quando le ragioni si trovano nel desiderio di fare un figlio. Questi tre elementi indicano che gli equilibri della famiglia sono legati al tempo: passato (rappresentata dalla famiglia di origine), presente (la scelta di stare insieme) e futuro (la scelta di mettere al mondo un figlio). Nella sua esposizione il professore ha indicato la necessità di un equilibrio tra questi tre elementi e come la mancanza di questo possa determinare degli sconvolgimenti familiari.

 

Il prossimo incontro si terrà domani 24 ottobre presso la parrocchia San Filippo Smaldone sempre alle ore 19.00. Il tema della serata sarà: “La famiglia di fronte alle istituzioni educative”.

 

 

scuola diocesana di formazione teologica


 

 

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it