Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Quando una coppia aspetta un bambino entra a far parte di un nuovo mondo, scopre tantissime cose che prima non immaginava esistessero, come quella di provare stati emotivi che si alternano tra felicità e paura.

Ogni genitore vorrebbe appartenere alla categoria dei genitori intuitivi, dotati, che non si alterano, non si stressano e non sbagliano mai. È una realtà, uno standard di perfezione assoluta che difficilmente si riesce a raggiungere, l’importante è conoscere i principi della genitorialità consapevole.

Cari mamma e papà dovete essere uniti più che mai durante questo cambiamento emotivo e sapere, come sosteneva lo psicologo Gordon W. Allport, che l’atmosfera della vita familiare quotidiana ha una grande influenza sullo sviluppo del bambino. È bene dunque che i neogenitori siano pronti ad affrontare insieme questa “sfida”, consapevoli della grande profondità di sentimenti che nutrono tra loro e come intendono esprimerli con serenità al proprio figlio. Quando si cresce un figlio è cruciale rendersi conto che non si sta allevando un “mini-sé”, bensì uno spirito che vibra alla propria frequenza personale. Spesso tale concetto sfugge ai neogenitori ed è motivo di uno squilibrio di coppia tanto da arrivare, per una buona percentuale ad essere il motivo di separazione per i nuovi genitori. Inoltre i bisogni dell’uomo e della donna subiscono grandi frustrazioni ed è necessario sviluppare una grande capacità di condivisione reciproca per non sentirsi soli o incompresi.

Sono l’amore e il coraggio di essere genitore le più grandi caratteristiche distintive degli esseri umani; l’importante è esserne consapevoli e ricordarsi che insieme ce la si può fare.

Insomma, una fase particolarmente delicata dell’equilibrio di coppia è proprio l’arrivo del primo figlio, motivo per cui gli esperti del Consultorio “La Famiglia” condurranno un breve ciclo di incontri rivolti ai futuri papà e mamma dal terzo mese di gravidanza in poi. Il percorso “Accogliere la Vita”, patrocinato dal Comune di Lecce e dall’Ufficio di Pastorale Familiare, si colloca all’interno del più ampio progetto “Gec” (Generare figli, Educare persone, Costruire futuro) iniziativa di sostegno alla natalità e genitorialità promosso dal Forum delle associazioni familiari di Puglia e di Lecce, di cui il Consultorio è parte.

Il percorso inizierà venerdì 15 novembre 2019 alle 20: gli incontri affronteranno le trasformazioni della coppia nei suoi aspetti relazionali, psicologici ed etici, dopo l’arrivo del primo figlio.

Si costituiranno due gruppi a numero chiuso: uno nella parrocchia di San Giovanni Battista ed uno a Santa Rosa.

È possibile iscriversi subito, chiamando la segreteria del Consultorio, attiva dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 ed il martedì e mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 18, allo 0832.240704.

Locandina neogenitori ok

 

 

scuola diocesana di formazione teologica


 

 

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it