Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Anche il movimento culturale “Valori e Rinnovamento” presieduto da Wojtek Pankiewicz, condivide la proposta dell’arcivescovo Michele Seccia di collocare, una volta terminati i lavori di restauro, l’antica statua di Sant’Oronzo nel Sedile della piazza simbolo della città dedicata al patrono.

 

 

“Avendo appreso da notizie di stampa  - scrive Pankiewicz in una nota - che l’arcivescovo di Lecce, mons. Michele Seccia ha ufficializzato la sua preferenza affermando che il Sedile può essere la nuova casa della statua di Sant’Oronzo, che, com’è noto, potrà essere custodita solo al chiuso, mentre all’apice della colonna potrebbe trovare posto un duplicato, una copia della statua progettata in modo da garantire la fedeltà all’originale; considerato che questa soluzione, condivisa anche dalla Soprintendenza, appare ideale perché non allontanerebbe la statua originale dal luogo dove è rimasta per secoli e potrebbe essere ammirata, attraverso le vetrate del Sedile, da fedeli e visitatori, cosa che non avverrebbe se la statua fosse collocata nel museo Castromediano o in cattedrale; invita il Comune, cui spetta individuare la nuova sede, ad accogliere senza alcun indugio questa proposta. Sarebbe davvero suggestivo poter ammirare Sant’Oronzo contemporaneamente in alto sulla colonna e al fianco del suo popolo nel Sedile”.

“Valori e Rinnovamento - prosegue Pankiewicz - in collaborazione con Art&Co Gallerie di Tiziano Giurin, organizzò un grande evento in onore del santo patrono Sant’Oronzo il 25 agosto dello scorso anno, nel salone dell’episcopio, in Piazza Duomo, dal titolo ‘Attingiamo future alle nostre radici’ con interventi dell’arcivescovo e dello studioso Andrea Pino sul tema ‘La questione oronziana, storia del culto e prospettive future’. Nell’occasione fu donato all’arcivescovo un dipinto su Sant’Oronzo dell’artista Angelo Savarè, famoso pittore e incisore.

Il culto per Sant'Oronzo – conclude il presidente - rappresenta il fattore identitario più profondo e importante della nostra comunità cittadina. La grande devozione per Sant’Oronzo non è mai venuta meno nei leccesi. ‘Valori e Rinnovamento’ desidera alimentare e valorizzare tutto questo che poi si traduce in crescita della nostra comunità cittadina, non solo religiosa, ma anche morale, culturale e civile”.

 

prossimi eventi

3 Lug

Presiede l'arcivescovo Michele Seccia

4 Lug

Celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Michele Seccia con il solenne rito della discesa della croce

9 Lug

Celebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo Michele Seccia

10 Lug

Celebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo Michele Seccia

11 Lug

Celebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo Michele Seccia

13 Lug

Celebrazione eucaristica presieduta dall'arcivescovo Michele Seccia

Chiesa di Lecce per il Coronavirus