Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Oltre agli stracci, valutati pochissimi centesimi o contraccambiati con una pettinessa (come si denominava l’attuale pettine) o con un pettine, coi denti fitti a doppia rastrellatura, talvolta comprava bottiglie, cianfrusaglie e rottami di metallo.

Passa va per strada gridando: fierru ecchiu, ottone ecchiu, zingu ecchiu, ferro, ottone e zinco vecchio. Si distingueva da un altro ambulante che raccoglieva soltanto ferraglia in disuso, denominato appunto lu fierriecchi, il ferrivecchi.

Per approfondimenti:

  1. Barletta, Ci tene arte tene parte, Grifo, Lecce 2011

 

prossimi eventi

25 Lug
APERTURA CHIESA DI SAN GIACOMO
25.07.19 9:30 am - 11:30 am

A cura dell’Associazione “Italia Nostra”

28 Lug

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it