Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Non si poteva non concludere che con una calorosa festa la seconda Giornata dei poveri, vissuta a Lecce all’insegna del “dono” del povero.

Egli è dono perché il povero è possibilità umana di crescita sociale, occasione, debitamente da celebrare, in cui ri-orientare al bene comune, cuore, intelligenza, competenze, iniziative, volontariato, istituzioni. E allora festa sia e lo sia per sempre!

Affiatati come non mai, nel salone parrocchiale dell’Idria, culla di carità concreta della Famiglia vincenziana, le diverse realtà aderenti all’iniziativa hanno vissuto l’evento, con gioia e fraternità, tra scatenante pizzica, allegri canti e gustosi stuzzichini.

Dai bambini ballerini della scuola di ballo Attitude di Lecce, agli amici cantanti operatori della Casa della carità, ai volontari di diverse realtà parrocchiali diocesane, ai numerosissimi impegnati nella lotta al contrasto alla povertà, si è cercato di contribuire affinché la Prima festa dell’ascolto potesse riscaldare cuori e rinsaldare l’impegno nell’amore donato.

Termina così un’iniziativa così importante con un’unica convinzione: occorre continuare a fare rete, perché il povero ha bisogno non del singolo, ma della forza di una intera famiglia. Uniti, avanti nel bene.

 

prossimi eventi

16 Dic

Accoglienza della “Luce di Betlemme” (a cura dell’AGESCI)

18 Dic

A cura della Caritas Diocesana

19 Dic

Dal pranzo a prima di cena

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it