Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Sono tante le opportunità offerte dalla Rete, soprattutto se s’intende proporre oggi un incisivo annuncio del messaggio cristiano.

 

 

Nell’attuale situazione di rilevanti cambiamenti, un interessante sostegno alla vita della comunità ecclesiale e del suo impegno di dialogo con il mondo contemporaneo può essere offerto, com’è noto, da nuove forme di presenza sociale con l’utilizzo di moderne risorse.

Bisogna semplicemente costatare che le immagini, le foto, i video, alcune produzioni di applicazioni e messaggi sui social sono capaci di attuare una presenza evangelizzatrice straordinaria, soprattutto nelle fasce giovanili.

E poi c’è la possibilità di promuovere un rinnovato impegno culturale ispirato al Vangelo condividendo dati, esperienze pastorali, salotti virtuali con mailing list.

Formando comunità di utenti mediante portali con comuni interessi nell’accompagnare la ricerca religiosa e nell’orientare la navigazione degli internauti e offrendo con specifici servizi documenti e contenuti multimediali riguardanti la spiritualità cristiana.

Oltre all’esperienza della nostra arcidiocesi, ne sono esempio vari portali, come, per citarne uno, quello nazionale di pastorale vocazionale.

Occorre poi ricordare che, soprattutto tra i giovani e nei movimenti e associazioni, ogni gruppo prevede una propria rete nell’organizzazione della comunicazione.

Senza chiaramente nascondersi le difficoltà dovute alla molteplicità e all’inquinamento dei messaggi lanciati virtualmente, al livellamento completamente orizzontale, cioè privo d'autorità negli interventi, alla diffusa mentalità di voler ottenere risultati immediati, alla progressiva propagazione di assistenti vocali che offrono standardizzate, magari banali, risposte ai vari quesiti digitali e quindi alle domande di spiritualità, religiosità e fede.

Naturalmente, in tali esperienze ci si gioca molto non tanto sull’emotività, ma sull’abilità di prestare attenzione all’interlocutore e, naturalmente, sull’autentica credibilità che accompagna l’autorevolezza.

Si tratta di vivere la comunione e il rinnovamento con moderne esperienze di pastorale missionaria, inserendosi efficacemente nelle attuali dinamiche di comunicazione.

 

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it