Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

'Sono solo nella stanza accanto' è il nome che don Alessandro Scevola, parroco della Santa Famiglia di Trepuzzi, ha voluto dare alla serata di domani 8 novembre dedicata ai defunti come del resto tutto l'ottavario e che si svolgerà nel salone dell'oratorio “Giovanni Paolo II” alle 19.

Si tratta di un verso della poesia “ La morte non è niente” attribuita a Sant'Agostino e l’evento sarà animato dai giovani dell'Azione cattolica, guidati da Anna Blasi. È prevista quindi la declamazione di cinque tra le più belle poesie sul tema della morte, che fanno pensare alla vita, da Catullo a Neruda, da Pessoa a Pavese, per finire con Alda Merini, per ricordarla nel decennale della morte avvenuta il primo novembre del 2009. Seguirà “A livella” di Totò, recitata da tre ragazzi , poesia che affronta con ironia e leggerezza tipiche di Totò, il tema della morte, ricordando come al di là delle professioni e posizioni che occupate in vita, in fondo, davanti all'ultimo passo, si è tutti uguali.

Concluderà la parte letteraria la poesia “Della morte” di Nazim Hikmet, poeta turco, morto a Mosca nel 1963, che ha trascorso molti anni della sua vita in carcere. Ed è proprio in carcere che è ambientata la poesia che sarà drammatizzata da quattro giovani.

Le poesie saranno intervallata dalla voce della solista Roberta Piro , che canterà alcune canzoni sul tema della vita, come “La vita è bella” dal film di Benigni, “Che sia benedetta” di Fiorella Mannoia e “Il cerchio della vita” di Ivana Spagna.

Concluderanno la serata due coreografie eseguite dalle allieve della scuola di danza “Balletto del Salento” diretta da Vera Giannetto, sui temi dello scorrere del tempo e della vita che passa. Le musiche sono di autori vari e le ballerine hanno già vinto numerosi concorsi di livello nazionale ed internazionale ed hanno calcato palcoscenici importanti.

SETTIMANA DEFUNTI

 

prossimi eventi

14 Nov

Per i ragazzi dal I al IV Superiore che vogliono conoscere la vita del Seminario e vivere un “piccolo cammino” alla scoperta della propria vocazione. 

Si arriva per il pranzo in Seminario dopo la scuola, si vive un momento di studio e di incontro per poi ritornare a casa.

17 Nov

Pranzo con i poveri presso il Ristorante “Angeli” (Hotel Zenit) – Lecce, via Adriatica.

23 Nov

Per ministranti, ragazzi e ragazze, dagli 11 ai 14 anni, che desiderano scoprire la propria vocazione.

 

scuola diocesana di formazione teologica


 

 

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it