Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

Stasera alle 19,30 presso il Centro studi San Nicola a Squinzano, la presentazione del libro ‘Dalle tenebre alla luce’ edito dalle edizioni Palumbi di Teramo.

A dialogare con l’autrice Concetta Micolucci sarà l'arcivescovo mons. Michele Seccia. La presenza del pastore non è casuale in quanto il testo, autobiografico, lo vede in qualche modo co-protagonista. L’autrice infatti, come riporta il sottotitolo, racconta la sua battaglia lunga venti anni contro un nemico tanto pericoloso quanto subdolo.

Era appena maggiorenne infatti quando ha iniziato a soffrire di malesseri fisici a cui i medici non riuscivano a dare soluzione, seguiti negli anni da alterazioni tali da far comprendere che in realtà il suo problema era profondamente spirituale. Preghiere di liberazioni ed esorcismi sono stati compagni di viaggio e speranzose ancore di salvezza in quei lunghi anni fino a che, nel 2014, ha partecipato con mons. Seccia, allora vescovo di Teramo, ad un viaggio in Terra Santa. Lì è avvenuta la sua liberazione. Questo libro è il frutto di un’esperienza di rinascita e di fede che Concetta Micolucci ha ritenuto opportuno raccontare, una testimonianza in grado di dare speranza a coloro che si trovano nella sua passata situazione.

 

Chiesa di Lecce per il Coronavirus