Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.” Questa frase, attribuita ad Eleanor Roosevelt, moglie e first lady del presidente americano Frank Delano Roosevelt sembra che sia stata seguita alla lettera da un giovane sanpietrano.

Lui è Andrea Bracciale, classe 1988 e vive a San Pietro Vernotico. Impegnato nell’ambito associazionistico e politico, lavora nel settore dell’aeronautica. Ha sempre sognato di scrivere e ‘Caffè in ghiaccio’ è il suo primo romanzo pubblicato nel 2018 da Calibano Editrice.

Si tratta di un romanzo di formazione. “In un piccolo paesino del Salento, Luca, poco più che ventenne, vede crollare la piccola realtà ovattata che ha sempre avuto attorno a sé. L'università, gli amici di sempre, l'impegno politico svaniranno con la fine del suo amore. Ripercorrerà ciò che è stato attraverso nuove esperienze che, con il tempo, lo porteranno fuori dal torpore adolescenziale.”

Questa prima “creatura” del giovane scrittore ha contato nei primi tre mesi una vendita di circa 300 libri, di cui 200 a livello regionale e 100 in tutta Italia. In un solo anno ne sono stati venduti oltre 500. Andrea sogna di poter presentare il suo libro nelle grandi città di Milano e Firenze.

Molto attivo sui social vanta sul canale Instagram “___andreab___” numerosi followers.