0
0
0
s2sdefault

Domenica scorsa a Monteroni di Lecce in chiesa madre, nel giorno in cui si fa memoria di San Luigi, Gonzaga, protettore dei giovani, sono tornati in parrocchia i cresimandi.

 

Sentendo il bisogno di riallacciare i fili di una relazione drasticamente interrotta dal Coronavirus, l'arciprete don Giuseppe Spedicato e le catechiste hanno voluto rivedere, i ragazzi in cammino perso il sacramento della confermazione.

Si sono rivisti in gruppo, per salutarsi e stare insieme, in attesa di riprendere il nostro percorso quotidiano in preparazione alla cresima. L'equipe insieme con il parroco hanno pensato a questo giorno per affidare al santo il futuro dei ragazzi che si preparano a fare scelte fondamentali per la loro formazione. Hanno pregato insieme affinché possano essere giovani e abitare il mondo in maniera responsabile, lasciando il proprio segno.

 

Chiesa di Lecce per il Coronavirus