Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

È ancora una volta tempo di Grest anche nella parrocchia di  San Sabino a Lecce. Dopo una serie di incontri preliminari per gli animatori, fino al 6 luglio, per cinque giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì, 170 ragazzi, dai sei ai dodici anni, saranno guidati da una squadra di 80 animatori in attività sul tema L’isola che c’è.

 

L’esatto contrario dell’aspirazione di Peter Pan di rimanere eternamente bambino. Infatti, l’obiettivo del percorso formativo è far crescere e maturare i bambini, perché prendano consapevolezza del proprio mondo e di quanto sia bello vivere intensamente la vita secondo i valori cristiani. “Importante è la circolarità del servizio”- dice Tommaso Di Sabato, che insieme con il gruppo di coordinamento supporta il parroco, don Carlo Santoro, responsabile del progetto. Sì, perchè il grest forma i giovani che a loro volta, crescendo, poi diventano formatori. In effetti, da due anni i giovani “maturi” diciottenni della comunità sono avvicendati nelle varie attività dai ragazzi dai tredici anni in su, a dimostrazione che il percorso è sviluppatore di sempre nuove energie. Un esempio è nella persona di Chiara Caniato, che ha seguito questo cammino e oggi è coordinatrice dei servizi di animazione a dimostrare che il grest fa davvero crescere i giovani, seguendo il modello dell’Anspi, intrinsecamente legato ai valori più autenticamente cristiani.

Sono otto le squadre coinvolte, contraddistinte da differenti colori e che traggono il nome da altrettante isole sparse sul pianeta: Cuba, Creta, Madagascar, Maldive, Ibiza, Tahiti, Tenerife e Zanzibar.

Il programma giornaliero alterna momenti di riflessione e di attività. Alle 8.30 accoglienza con balli, canti e brevi giochi, alle 9 proiezione del film su Peter Pan con relativo commento da parte del parroco e, poi, rispettando il tema focalizzato nella visione del dvd, suddivisione in squadre per la realizzazione di disegni, canzoni o varie espressioni didattico-ricreative. Alle 11 merenda, offerta dagli organizzatori stessi e, al suo termine, tutti nei campetti per i giochi di gruppo, che  coinvolgono grandi e piccoli in una sana competizione sportiva. Alle 13 conclusione delle attività. Giorno significativo sarà il 25 giugno, in occasione della festa della Dedicazione della parrocchia, in cui la celebrazione religiosa sarà seguita da una serata di giochi per i genitori.  

 

prossimi eventi

25 Lug
APERTURA CHIESA DI SAN GIACOMO
25.07.19 9:30 am - 11:30 am

A cura dell’Associazione “Italia Nostra”

28 Lug

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it