0
0
0
s2sdefault

La comunità di Sant'Antonio Abate in Carmiano, in questo tempo di pandemia, si concentra sulle sue fondamenta e, guidata dal parroco don Riccardo Calabrese, per tutto il Tempo di Pasqua andrà “a scuola” dagli Apostoli attraverso l'ascolto e la lettura continua del libro degli Atti.

 

 

 

San Luca nel racconto degli Atti degli Apostoli, dopo “aver trattato di tutto quello che Gesù fece e insegnò dagli inizi fino al giorno in cui fu assunto in cielo, dopo aver dato disposizioni agli apostoli che si era scelti per mezzo dello Spirito Santo” (At 1,1-2) delinea i primi passi della Chiesa, dalla Pentecoste all’annuncio, dalla persecuzione al martirio.

Nel Tempo di Pasqua, anche la liturgia propone l’ascolto e la meditazione di questi eventi. La comunità di San Antonio Abate, in questo anno di riflessione in cui si trova impegnata a “edificare il Corpo di Cristo” vuole fermarsi davanti al Risorto, presente e vivo nel sacramento dell’eucarestia, per rileggere insieme gli inizi della Chiesa e farsi aiutare dagli Apostoli stessi per costruire la grande famiglia di Dio, il suo corpo.

L’appuntamento, per tutti, a partire da oggi sabato 18 aprile è ogni sera alle 20,30 davanti all'eucarestia per ascoltare la Parola. Saranno gli attori della Compagnia teatrale “In-Stabili” dell'oratorio parrocchiale a proclamare le pagine di Luca. Tutte le sere l'appuntamento con l'ascolto sarà trasmesso in streaming sulla pagina della parrocchia e sul sito (CLICCA QUI).

 

Chiesa di Lecce per il Coronavirus