Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

È un Lecce rinvigorito dagli innesti di gennaio, che ha ritrovato la strada della vittoria contro Torino e Napoli.

Ed uno dei nuovi, già da subito, si è rivelato decisivo: Antonin Barak, biondo centrocampista della Repubblica Ceca, appena arrivato, è diventato titolare inamovibile nello scacchiere di Fabio Liverani.

“In queste mie due gare con la maglia giallorossa abbiamo fatto molto bene - dichiara Barak. Segnare quattro gol come abbiamo fatto con il Torino è una grande cosa, a cui è seguita l’ottima prestazione fatta contro il Napoli. Credo che questo sia solo l’inizio: ora è necessario continuare sul questa strada”.

Neanche il tempo di ambientarsi, che il tecnico giallorosso lo ha subito gettato nella mischia: “Nella gara contro il Torino negli ultimi 15 minuti ho accusato la stanchezza, mentre a Napoli è andata meglio. Per ritrovare la forma migliore mi servono i minuti in gara, perché solo nelle partite c’è un determinato ritmo”, ammette il giocatore.

Il pensiero corre subito alla sfida di sabato pomeriggio contro la Spal, tappa delicatissima in chiave salvezza: “La prepareremo allo stesso modo delle altre gare, indipendentemente dall’avversario che avremo di fronte. Ovvio che sarà una gara difficilissima: non si gioca solo per i tre punti, ma per qualcosa di più”, conclude Barak.

 

prossimi eventi

1 Mar

A cura dell’Ufficio diocesano per la pastorale della Famiglia e della Vita.

12 Mar

Dal pranzo a prima di cena.

12 Mar
15 Mar

A cura dell’Ufficio diocesano per la pastorale della Famiglia e della Vita.

29 Mar

A cura dell’Ufficio diocesano per la pastorale della Famiglia e della Vita.

Concerto Mozart, Piazzolla e dintorni