Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

0
0
0
s2sdefault

È stato fino ad oggi uno degli stakanovisti nello scacchiere di Fabio Liverani in questo primo scorcio di campionato.  Luca Rossettini, difensore centrale del Lecce, classe ‘85, non nasconde la propria soddisfazione: “è una bella sensazione quella di essere stato sempre presente in queste prime undici giornate di campionato”.

“Era un mio obiettivo quest’estate - prosegue - quando ho scelto di vestire questa maglia, dopo un’annata poco felice. I bilanci si fanno a fine stagione, ma io cerco sempre di allenarmi al massimo dando la mia disponibilità. Con il mio compagno di reparto Lucioni ci troviamo bene, fermo restando che dobbiamo lavorare ancora per cercare di migliorare meccanismi e affinità. Rivediamo spesso le immagini delle partite e analizziamo quello che non è andato per il verso giusto, o che possiamo migliorare, ma questo fa parte di un processo di crescita che riguarda tutta la squadra”.

Contro il Sassuolo è stato l’assistman per il gol di Lapadula: “Con Gianluca ci conosciamo da tre anni - ammette il difensore. Lui è un giocatore rabbioso che attacca la profondità e in allenamento proviamo spesso queste situazioni. Il mio lancio è stato giusto, lui ha fatto uno stop straordinario come la conclusione: i meriti maggiori del gol sono i suoi, che ha valorizzato il mio passaggio”.

Per i giallorossi domenica l’esame in trasferta contro la Lazio. “Dovremo affrontare la gara come abbiamo fatto nelle ultime giornate, con coraggio e voglia di prendere punti su un campo difficile e contro una squadra fortissima - prosegue Rossettini. L’unica ricetta è quella di fare una gara di sacrificio, cercare di concedere il meno possibile prestando la massima attenzione”.

Proseguire la striscia di quattro risultati utili consecutivi: “Stiamo crescendo, abbiamo commesso qualche passo falso come a Bergamo, ma ci siamo subito rialzati. Cerchiamo di prendere insegnamento da ogni gara per cercare di non commettere più gli stessi errori”.

E domenica all’Olimpico previsto un vero e proprio esodo giallorosso, con oltre duemila biglietti venduti per il settore ospiti: “Per noi sono fondamentali. Domenica scorsa il rammarico più grosso per il pareggio con il Sassuolo è stato quello di non essere riusciti a regalare quella vittoria che ancora manca al Via del Mare. Il loro entusiasmo per noi rappresenta un'arma in più”, conclude il calciatore.

 

 

prossimi eventi

14 Nov

Per i ragazzi dal I al IV Superiore che vogliono conoscere la vita del Seminario e vivere un “piccolo cammino” alla scoperta della propria vocazione. 

Si arriva per il pranzo in Seminario dopo la scuola, si vive un momento di studio e di incontro per poi ritornare a casa.

17 Nov

Pranzo con i poveri presso il Ristorante “Angeli” (Hotel Zenit) – Lecce, via Adriatica.

23 Nov

Per ministranti, ragazzi e ragazze, dagli 11 ai 14 anni, che desiderano scoprire la propria vocazione.

 

scuola diocesana di formazione teologica


 

 

CONTATTI

portalecce.it
73100 - Lecce
piazza duomo
tel. 0832.308849

redazione@portalecce.it