0
0
0
s2sdefault

“Pensavamo di aver superato il tempo della prova. Ma siamo ancora attanagliati da questo morbo e non sappiamo come celebreremo la prossima festività del Natale. Il tempo di Avvento che stiamo per iniziare ci indica i sentimenti con i quali dobbiamo vivere questo tempo”.

 

 

Lo scrive mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca, nel suo messaggio alla diocesi per l’Avvento. “La liturgia del tempo di Avvento ci presenta il sentiero che dobbiamo percorrere - aggiunge il presule -. Ora che ‘il tempo si è fatto breve’ (1Cor 7,29), dobbiamo accogliere la provvisorietà del momento, alzare il capo e protendere lo sguardo in avanti per scorgere un nuovo inizio che non dimentica il passato, ma lo ricorda come promessa di un futuro sorprendente e meraviglioso”.

Guardando ai giorni e alle sofferenze di oggi, mons. Angiuli ribadisce che, “in attesa della venuta del Signore, dobbiamo affrontare anche la tribolazione del tempo presente con il santo timor di Dio, affidandoci e confidando nella sua infinita misericordia”.

“Non lasciamoci scoraggiare dalle difficoltà e dalle ristrettezze imposte dalla pandemia. Lasciamoci guidare dalla due grandi icone dell’Avvento, Giovanni Battista e la Vergine Maria, figure di quella ‘speranza che non delude’”.

 

Scuola Diocesana di formazione teologica

Forum Famiglie Puglia