0
0
0
s2sdefault

Secondo la consuetudine del l’Unione nazionale dei ciechi e degli ipovedenti - Consiglio Regionale della Puglia, anche quest’anno si sarebbe dovuta svolgere la Giornata nazionale dei cani guida, precisamente nella città di Taranto.

 

 

Purtroppo, l’iniziativa ha le ali tarpate in seguito all’emergenza Covid19, che impedisce riunioni e il coinvolgimento delle scuole, per cui la ricorrenza si festeggia soltanto a livello mediatico oggi 16 ottobre 2020. Lo scopo è quello di celebrare con affetto e riconoscenza questi preziosi amici dei non vedenti, che consentono loro di muoversi in autonomia. L’idea è quella di lanciare in rete un VIDEO dal titolo Un cammino a sei zampe, dove si possa narrare la storia di tali amici dei non vedenti, che permettono loro la conquista della vera libertà, camminando saldamente a sei zampe piuttosto che due gambe.

Il cane guida è un compagno di vita eccezionale che mette a disposizione dei ciechi i propri occhi, la propria dedizione. Grazie a questi fidati amici a quattro zampe, infatti, si può raggiungere un elevato grado di indipendenza: si può camminare da soli (il cane individua ed evita gli ostacoli, riconosce gli scivoli e le strisce pedonali, si ferma agli angoli e dà un valido supporto negli attraversamenti), si possono prendere i mezzi pubblici liberamente (il cane individua la porta e conduce il non vedente sugli stessi), ci si può recare in un bar, in un supermercato o in una qualsiasi altra attività commerciale in autonomia (il cane riconosce l’ingresso e porta il non vedente all’interno del luogo).

Naturalmente c’è bisogno di grande sintonia tra il cane guida e il suo conduttore: il non vedente deve sempre sapere dove vuole andare e dove si trova in ogni specifico momento, il cane guida, da parte sua, ci mette tutto il suo bagaglio di conoscenza e supporto, acquisito durante gli anni di addestramento.

 

Scuola Diocesana di formazione teologica